Il detox dei 10 giorni per ripristinare salute ed energie

Questa dieta si basa su un differente approccio al cibo: piuttosto che focalizzarsi su quanto mangiare  il programma è incentrato su cosa mangiare, ossia sulla qualità dei cibi e sulla loro composizione.

Dal momento che non tutte le calorie sono uguali, cibi diversi provocano reazioni biochimiche diverse nel nostro corpo (ormoni, neurotrasmettitori, risposte immunitarie, hanno reazioni differenti).

La chiave per una dieta detox efficace, risiede nel focalizzarsi sulla qualità non sulla quantità dei cibi e quindi: alimenti ricchi di fibre, proteine di ottima qualità e grassi che sono poveri di amido e zuccheri.

Questo aiuterà il tuo corpo a passare dal conservare i grassi a quella di bruciarli, aiutandoti a prevenire malattie croniche che vanno dai problemi cardiaci alla demenza.

Prima di iniziare i 10 giorni avrai bisogno, quindi, di 2 giorni di preparazione che vuol dire:

  1. Proteine animali e vegetali non tossiche
  2. Grassi buoni
  3. Verdure a bassa tossicità
  4. Frutta a bassa tossicità
  5. Eliminare i dolcificanti e lo zucchero
  6. Latticini di qualità
  7. Cereali integrali
  8. Eliminare la pasta ed i prodotti a base di farina
  9. Acqua purificata, tè e tisane non zuccherate

LA NUOVA PIRAMIDE DEL CIBO

GRASSI BUONI, VERDURE

Il primo gradino della piramide del cibo è costituita da grassi buoni come olio EVO, avocado, olio di sesamo e olio di cocco e dalle verdure come lattuga, indivie, spinaci, finocchi, broccoli, cavoli, asparagi, radici, che ci permettono di consumare una riserva illimitata.

SALTARE UN PASTO

Il secondo step introduce il concetto di osservare il digiuno qualche volta.  Il nostro corpo infatti ha bisogno di stare senza cibo di tanto in tanto per avere il tempo di processare tutto ciò che ha assunto e digerire completamente.

NOCI, FARINE ALTERNATIVE

Giornalmente abbiamo bisogno di soddisfare la nostra voglia di carboidrati ma dobbiamo agire con moderazione e focalizzarci solo su alcuni alimenti. Per le farine, privilegiare la farina di cocco, quella di mandorle, il sorgo ed il miglio (ricchi di antiossidanti e minerali) evitando quella bianca e quelle altamente raffinate poiché povere di principi nutritivi.

Per quanto riguarda le noci invece, privilegiare le seguenti qualità:

  •   macadamia
  •   noci, pecan
  •   pistacchi
  •   nocciole

AMIDI RESISTENTI

Questi nutrienti, contenuti per esempio nelle banane verdi e nel platano, supportano l’esistenza dei batteri buoni nel nostro organismo.

Nel nostro intestino vivono circa 100 tipi di batteri, alcuni buoni che ci aiutano a digerire, ci forniscono vitamine, ci fanno perdere peso ed aiutano a sconfiggere le malattie.

Dobbiamo quindi assicurarci di fornire il sufficiente nutrimento a questi batteri. Un altro motivo per cui dobbiamo includere gli amidi nella nostra dieta (giornalmente ma in quantità controllata) è perché ci aiutano a distruggere i grassi e ridurre l’accumulo nel nostro organismo.

PESCE, POLLO E UOVA

proteine-di-qualita

Il pesce, è ricco di proteine e vitamina D, oltre che di omega3. Importante sarebbe però consumare pesce non di allevamento che molto spesso è imbottito di  antibiotici e pesticidi.

Il pollo, sempre quello non cresciuto in batteria, è una preziosa fonte di proteine. Le uova invece sono ricche di omega3 che sono importanti nel regolare il colesterolo.

Questi alimenti devono essere presenti nella nostra dieta in porzioni limitate ma ogni giorno.

CARNE DA ALLEVAMENTI AL PASCOLO

Le seguenti carni, ricche di omega 3 e 6, consumate in moderate quantità e giornalmente sono da prediligere:

  • agnello
  • maiale
  • manzo
  • cervo
  • cinghiale
  • prosciutto

FRUTTA

Mangiare frutta di stagione ci permette di fare scorta di nutrienti importanti per tutte le stagioni. Occorre consumarne ogni giorno ma in quantità moderate.

Ci sono frutti che si possono trovare tutto l’anno come la banana, la papaya , il mango ma bisogna mangiarli quando sono ancora verdi perché così il loro apporto di zuccheri è ridotto e sono un valido aiuto per i batteri buoni del nostro organismo

LATTICINI

L’importante è consumarne in piccole quantità, considerarli quasi un premio e prediligere comunque il latte di mucca, di capra e di pecora. Il consumo troppo frequente di questi alimenti potrebbe rappresentare un rischio per il nostro sistema immunitario.

VINO ROSSO, CHAMPAGNE, SUPER ALCOLICI 

Questa piramide include anche il consumo moderato di alcol. Il vino rosso, una o due volte a settimana, grazie ai polifenoli può migliorare il funzionamento del tuo sistema cardiocircolatorio. 

Per approfondire il mio metodo e migliorare il tuo stato fisico, emozionale e finanziario, prova questi incredibili video gratuiti che ho preparato per te:

power-formula-tony-robbins

Leave A Comment