MOTIVAZIONE SUL LAVORO: DA DOVE PROVIENE LA TUA?

Facendo un sondaggio sulla principale motivazione sul lavoro,  emerge che solo pochissime persone si svegliano ogni mattina perché desiderano contribuire davvero alla crescita della propria azienda, le altre sono guidate dal senso di dovere e dalla necessità di  guadagnarsi lo stipendio solo per far fronte alle spese della vita.

TROVI PIÙ MOTIVAZIONE NELLE NECESSITÀ O NELLE OPPORTUNITA’?

Alcune persone sono motivate principalmente dalla necessità e quindi agiscono in un determinato modo perchè devono farlo, altre invece sono motivate dal voler raggiugere quello che realmente desiderano. Molto spesso le persone sono spinte ad agire valutando solamente ciò che è possibile, non cercano nuove e stimolanti esperienze, ma percorrono la loro vita prendendo quello che viene così come viene; per esempio quando hanno bisogno di una nuova casa o di una nuova macchina o persino di un nuovo partner si guardano intorno e semplicemente vedono ciò che è disponibile. Altre persone invece sono  motivate a cercare nuove opportunità; non trovano la motivazione sul lavoro nella spinta necessaria a fare quello che devono fare, ma in ciò che desiderano fare. Cercano opportunità, esperienze, nuovi percorsi da affrontare e sono stimolati dalle scelte.

L’individuo che è motivato dalla pura necessità è interessato solo a ciò che già conosce e riconosce come sicuro, quello che invece è motivato dalla possibilità è interessato anche a ciò che non conosce, desidera infatti sapere come le cose potrebbero evolversi e quali opportunità potrebbero svilupparsi.

QUAL E’ LA TUA MOTIVAZIONE SUL LAVORO?

Se tu fossi al capo di un’azienda che tipo di persone vorresti assumere? Alcuni risponderebbero “io assumerei quelle persone che sono motivate dalle opportunità”. Instintivamente la maggior parte di noi (anche quelle che sono motivati dalla necessità) si mostra sempre a favore di quegli individui che vogliono rimanere aperti alle infinite possibilità che nella vita si possono incontrare. In realtà questa non è una regola, ci sono lavori che richiedono tutt’altra attitudine come determinazione, risolutezza e coerenza. Le persone che trovano la propria motivazione sul lavoro nelle opportunità si annoierebbero facendo un lavoro che si basa su questi requisiti, mentre per altre potrebbe essere il lavoro perfetto.

Le persone che trovano la motivazione sul lavoro nel dover far fronte alle loro necessità hanno comunque molte altre virtù. Alcuni lavori richiedono, infatti, stabilità e la persona adatta per questo ruolo è sicuramente qualcuno che ti garantisca di rimanere nel lungo periodo. Una persona motivata dalle possibilità è sempre alla ricerca di nuove opportunità e nuove sfide; se trova per esempio un altro lavoro che sembra avere maggiori potenzialità probabilmente lascerà il vecchio. Non farà lo stesso una persona che invece è spinta da necessità, per esempio di pagare il mutuo di casa o di comprare una nuova macchina, che invece accetta e mantiene un lavoro quando ne ha bisogno.

Esistono molti lavori che hanno bisogno di una persona sognatrice, spavalda, pronta ad assumersi dei rischi. Se la tua azienda sta provando ad entrare in un nuovo settore di mercato o sta sperimentando nuovi prodotti vorrà assumere qualcuno che sia stimolato da tutte le nuove possibilità; ci sono invece altri lavori che premiano la solidità e la stabilità, la coerenza e la longevità. Per questo tipo di lavori si ha bisogno sicuramente di qualcuno che è principalmente motivato dalla necessità.

LA GIUSTA MOTIVAZIONE PER STIMOLARE I PROPRI FIGLI

Come per noi è utile ed importante la motivazione sul lavoro, lo stesso principio funziona per i nostri figli.

Supponiamo che tu stia puntando molto sull’istruzione dei tui figli e stia facendo di tutto per mandarli in una buona scuola. Se tuo figlio è motivato dalla necessità, devi fargli capire perchè nella vita avrà bisogno di una buona istruzione, per esempio dicendogli quali lavori richiedono assolutamente una laurea. Devi spiegargli perchè avere una buona preparazione in matematica è necessaria per fare l’ingegnere o in italiano per fare l’insegnante.

Se tuo figlio è invece motivato dalle opportunità, devi adottare un approccio differente. Se diventa insofferente nel sentirsi dire le cose che deve fare, non stressarlo con le infinite opportunità che gli si presenteranno se avrà una buona istruzione, ma fagli capire come imparare a migliorarsi è già di per sè una delle piu grandi possibilità. Alimenta la sua mente con immagini di nuovi percorsi da esplorare, nuove sfide da affrontare e nuove opportunità da scoprire.

Vedrai che solo cambiando l’approccio e scegliendo quello che risulta piu vicino al modo di essere di tuo figlio i risultati saranno gli stessi e sorpendenti!

Leave A Comment