SNAPCHAT: COME UTILIZZARLO PER BUSINESS E FINANZA

L’anno scorso, tutte le app che permettevano di fare dei brevi video con gli smartphones e poi di postarle sui social network hanno avuto una straordinario successo e sono diventati un mezzo per condividere aspetti interessanti della vita e degli affari, permettendo di guadagnare anche followers e clienti. Le applicazioni più famose includono:  Instagram, Periscope, Snapchat Stories e Facebook Live.

Come sostiene David Meerman Scott, noto marketing strategist statunitense, queste applicazioni possono essere utilizzate per condividere con il mondo intero quello che tu stai vivendo in quel momento così che gli altri possano condividere con te l’esperienza in tempo reale (nel caso delle app in streaming) o quasi (nel caso dei video brevi).

Queste app possono trasformare chiunque di noi in un giornalista e per le persone che operano nel marketing forniscono la possibilità di condividere tutte le informazioni che possono servire come contenuto marketing.

Per esempio far vedere un intervento in ospedale, mostrare un appartamento in vendita, far vedere il backstage di un concerto rock, o rendere pubblico un meeting di marketing prima che un dato prodotto venga immesso nel mercato.

 

Condividere con Snapchat vita e affari in tempo reale

La popolarità di Snapchat è esplosa fin dal suo lancio, superando i 150 milioni di utilizzatori giornalieri.

Snapchat, lanciata nel 2011, è un’app di messaggistica per cellulari e tablet. È divenuta famosa perché permette di condividere foto e brevi filmati che scompaiono, distruggendosi automaticamente, poco dopo essere stati ricevuti dal destinatario. In gergo si chiamano snap e l’utente, grazie all’applicazione, può crearli a suo piacimento per inviarli ai propri amici.

La particolarità sta nel fatto che con Snapchat si può programmare la loro durata per un massimo consentito di 10 secondi. Immagini e video sono, insomma, a termine. Appaiono a chi li riceve ma durano solo per il tempo impostato dal mittente. Snapchat è un modo di comunicare con le persone senza lasciare prova che questo sia accaduto, da qui il logo della app: un fantasmino che indica qualcosa di effimero passeggero, visibile solo in quel momento.

Tuttavia, clip e foto possono anche essere salvate e inserite nella sezione «storie», che si apre con un tocco sull’icona in basso a destra o facendo scorrere il dito da destra a sinistra dalla schermata iniziale, dove restano visibili per un periodo di tempo più lungo.

 

L’evoluzione di snapchat

Snapchat ha subito nel corso del tempo successive modifiche, arricchendosi di nuove funzionalità e possibilità espressive. Inizialmente, è nata come app per condividere foto e in seguito nel 2012 sono stati introdotti i video.

Nell’ottobre 2013 arriva Snapchat Stories che consente di riunire in un’unica storia gli snap realizzati da un utente nell’arco di una giornata e rappresenta anche un modo per comunicare con il mercato in tempo reale. Quando aggiungi uno Snap alla tua storia questo rimane disponibile per 24 ore prima di scomparire creando spazio per nuovi contenuti.

Snapchat è uno strumento utilissimo per fare la comunicazione in tempo reale, puoi accrescere il tuo business fornendo informazioni utili ai tuoi potenziali clienti sui tuoi prodotti e servizi.

Questo è quello che è stata capace di fare Rebecca Korn, consulente finanziaria che ha cominciato a condividere su Snapchat la sua vita da consulente finanziaria ed ha anche fornito consigli utili ai suoi followers. Il risultato è che poi molti di questi l’hanno contattata per avere delle consulenze ed inevitabilmente il suo business ha subito un incremento non trascurabile.

One Comment

Leave A Comment